“L’eccellente esecuzione ha dimostrato
  una ricerca di sonorità il più possibile legate
  all’antica scuola italiana...”

“Simone Di Crescenzo, giovane musicista dal tocco sopraffino,
  all’apice di una carriera che lo vede protagonista come pianista,
  vocal coach e musicologo per i più importanti teatri
  e associazioni del mondo.”

“Il tocco del pianista tempera con destrezza il piglio deciso dell’introduzione
e della coda con i momenti di più attento accompagnamento vocale.”

“Simone Di Crescenzo, pianista e interprete raffinato, apprezzato a livello internazionale...”

“L’accompagnamento pianistico di Di Crescenzo, in  perfetta simbiosi con la voce, l’ha sostenuta in tutte  le sue inflessioni espressive con morbide nuances di  colore”.

“La musica ha accompagnato tutta la vita di Simone Di Crescenzo,
 che non potrebbe mai immaginarne una senza...”

“Il recital di Daniela Dessì con la collaborazione di Simone  Di Crescenzo al pianoforte... Trionfo di applausi, standing  ovation e tre bis.”

“L’eccellente esecuzione ha dimostrato una ricerca di sonorità il più possibile legate all’antica scuola italiana...”

“Simone Di Crescenzo, giovane musicista dal tocco sopraffino, all’apice di una carriera che lo vede protagonista come pianista, vocal coach e musicologo per i più importanti teatri e associazioni del mondo.”

“Il tocco del pianista tempera con destrezza il piglio deciso dell’introduzione e della coda con i momenti di più attento accompagnamento vocale.”

“Simone Di Crescenzo, pianista e interprete raffinato, apprezzato a livello internazionale...”

“L’accompagnamento pianistico di Di Crescenzo, in perfetta simbiosi con la voce, l’ha sostenuta in tutte le sue inflessioni espressive con morbide nuances di colore”.

“La musica ha accompagnato tutta la vita di Simone Di Crescenzo, che non potrebbe mai immaginarne una senza...”

“Il recital di Daniela Dessì con la collaborazione di Simone Di Crescenzo al pianoforte... Trionfo di applausi, standing ovation e tre bis.”

Biografia

Italiano di nascita ma cosmopolita per amore della musica, dopo essersi brillantemente diplomato in pianoforte, si è perfezionato con alcuni dei più grandi Maestri della scuola pianistica italiana, fra cui Piero Rattalino, Antonio Ballista, Paolo Bordoni e Bruno Canino. Ha studiato in seguito presso la facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia e la classe di Composizione del Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è diplomato con merito presso l’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano e si è formato in ambito vocale ed operistico con il celebre soprano Mirella Freni e con la pianista Paola Molinari presso il “Centro Universale del Belcanto” di Modena. Negli ultimi anni ha approfondito alcuni aspetti della tecnica vocale dell’antica scuola italiana con Lina Vasta, già allieva di Giannina Arangi Lombardi, e della pratica dell’accompagnamento vocale in ambito cameristico con Leone Magiera. Attualmente è specializzando in Musicologia presso il Dipartimento di studi greco-latini, italiani e scenico-musicali dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Fin dagli esordi della sua carriera ha collaborato con cantanti di rilievo internazionale e star mondiali della lirica come Sumi Jo, Daniela Dessì, Michele Pertusi, Vittorio Grigolo, Luca Canonici, Carmela Remigio, Adriana Maliponte e con i ballerini del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano. A livello cameristico collabora stabilmente con il violinista Yury Revich, già ‘artista dell’anno’ nel 2015 e vincitore di ECHO Klassik e con il clarinettista tedesco Nicolai Pfeffer. Ha tenuto concerti presso prestigiosi festival, sale da concerto e teatri tra cui, recentemente: Theater an der Wien (Vienna), Accademia Nazionale di S. Cecilia (Roma), Hochschule für Musik (Colonia), Festival della Valle d’Itria (Martina Franca), Teatro Regio (Parma), John Palmer Theater (Lugano), “Festival dei 2Mondi” (Spoleto), Teatro Rossini (Pesaro), “Chamber Music Festival” (Tallinn), Teatro Lauro Rossi (Macerata), “Note al Museo” (Firenze) e molti altri.

Da più di dieci anni nella ricerca e nella sperimentazione in campo musicale, grande estimatore ed instancabile studioso della più alta tradizione italiana del Belcanto, è autore di saggi e articoli pubblicati su riviste e periodici specializzati ed è curatore di note di sala e guide all′ascolto in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano,  il Teatro Rossini di Pesaro, il Festival della Valle d’Itria, il Teatro dal Verme di Milano e altri ancora.
Ha tenuto lezioni e conferenze presso numerose istituzioni e più recentemente presso la Beethoven-Haus di Bonn, MVSA – Musica d’Abruzzo e Istituto Nazionale Tostiano, la Hochschule für Musik und Tanz di Köln e il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara.
Presenta la rubrica L’altra primadonna per il programma radiofonico “Il ridotto dell’opera” in onda su Rete2 della Radiotelevisione Svizzera (RSI).

Un artista poliedrico e appassionato, profondamente radicato nella tradizione italiana, ma aperto alle contaminazioni e alla ricerca.

Simone Di Crescenzo

Calendario

Prossimo evento

23/09/2019
15:30
Conservatorio "L. D'Annunzio" - Auditorium
Pescara (Italia)

contatti

SEGRETERIA ARTISTICA e UFFICIO STAMPA

Alba Cacchiani