#MISSIONPAGANINI AD ISTANBUL
ANTEPRIMA MONDIALE

 

Il prossimo 4 Ottobre Simone Di Crescenzo e Yury Revich debutteranno ad Istanbul in anteprima mondiale con il progetto #MissionPaganini, un concerto dedicato alla figura di Niccolò Paganini e alle ispirazioni legate al suo magico strumento, il violino. L’evento è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul, prima del debutto italiano a Torino nella prestigiosa stagione 2020 di Lingotto Musica.

Il duo celebrerà con questo progetto, nel corso del 2020, due ricorrenze: i 200 anni dalla pubblicazione dei Capricci di Paganini (1820) e i 150 anni dalla scomparsa di Charles Auguste de Bériot (1870). Il programma, di alto virtuosismo esecutivo, vedrà protagonista la figura di Nicolò Paganini e di compositori a lui storicamente legati.

Il concerto si aprirà con l’esecuzione de Il trillo del Diavolo la celebre Sonata per violino di Giuseppe Tartini. Seguirà l’esecuzione di Un Mot à Paganini – Élégie, composizione tratta dal IX volume dei Péchés de vieillesse, la raccolta di musica da camera composta da Gioachino Rossini tra il 1857 e il 1868. A seguire la grande trascrizione Introduzione e Variazioni op. 13 sull’ Aria “Di tanti palpiti” da Tancredi di G. Rossini, composizione in cui Paganini, prendendo spunto dal tema rossiniano, costruisce una fitta trama di variazioni di alto virtuosismo in cui vengono manifestate le più ampie capacità esecutive del violino. Il Cantabile op. 17 del compositore genovese, manifesta il gusto tutto italiano per la melodia ed il canto spianato. Seguiranno la trascrizione per violino e pianoforte, ad opera di L. Auer, del celebre Capriccio paganiniano n° 24 Tema e variazioni, pietra miliare della tecnica violinistica di tutti i tempi ed alcune “Mélodies italiennes” su temi da Armida di G. Rossini e Anna Bolena di G. Donizetti di Charles Auguste De Bériot. Il concerto si concluderà con l’esecuzione della celeberrima “Campanella” dal Concerto n° 2 op. 7 di Nicolò Paganini, che il pubblico potrà ascoltare nella trascrizione per violino e pianoforte di Pawel Kochanski.

L’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul opera in virtù dell’Accordo Culturale stipulato tra Italia e Turchia il 17 luglio 1951 e si occupa della diffusione e della promozione della cultura e della lingua italiana, con lo scopo di sviluppare la reciproca conoscenza la cooperazione culturale tra Italia e Turchia.

 

Maggiori informazioni al sito dell’IIC di Istanbul :

https://iicistanbul.esteri.it/iic_istanbul/it/gli_eventi/calendario/2019/10/mission-paganini.html?fbclid=IwAR1xtrB9NXgXjQiDEUufOD62e50vfj3U_QI1w5w3mAEweFkhMOeOQ9EE–E