“Simone Di Crescenzo:
il segno del pianoforte italiano”

Abbiamo incontrato il pianista Simone Di Crescenzo, dopo i recenti successi concertistici nel nome di Gioachino Rossini e significative collaborazioni artistiche con musicisti di rilievo internazionale fra cui la star del violino Yury Revich. Dopo aver accompagnato alcune fra le più note stelle mondiali della lirica come Sumi Jo, Vittorio Grigolo, Michele Pertusi, Daniela Dessì, calcando palcoscenici prestigiosi come quello dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, il Festival dei 2Mondi di Spoleto, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Rossini di Pesaro e molti altri, ha intensificato la sua attività cameristica e solistica. Proponiamo ai nostri lettori il ritratto di un artista poliedrico e appassionato, profondamente radicato nella tradizione italiana, ma aperto alle contaminazioni e alla ricerca. La sua carriera, fondata su un solido rigore stilistico, dopo un apprendistato in Italia, si sta aprendo all’Europa e al resto del mondo per nuovi interessanti progetti discografici e concertistici. Il pianista ci racconta la sua formazione, il suo rapporto con la musica, con la ricerca musicologica e le sue riflessioni sul mondo musicale attuale.

Leggi l’intervista: https://starssystem.it/interview/simone-di-crescenzo-pianoforte-carriera-musica-belcanto/