“Simone Di Crescenzo: un pianista per Rossini”

Simone Di Crescenzo, pianista dalla formazione eclettica, dopo il diploma in Conservatorio, ha proseguito la sua formazione all’Accademia di Arti e Mestieri del Teatro alla Scala di Milano e presso il Centro Universale del Belcanto di Modena con Mirella Freni e Paola Molinari. Sin dall’esordio della sua attività artistica è emerso in lui un vivo interesse per la musica vocale e cameristica, tanto da aver collaborato in veste di pianista e di maestro preparatore con musicisti di rilievo internazionale e star mondiali della lirica, quali Sumi Jo, Vittorio Grigolo e Daniela Dessì, del quale è stato pianista personale per alcuni anni.

Oggi Di Crescenzo è uno dei giovani pianisti eredi della tradizione italiana belcantistica ed è impegnato da più di dieci anni nello studio della prassi esecutiva del Belcanto storico. Si tratta di una lunga indagine che pone a confronto il repertorio vocale e cameristico con la trattatistica e le registrazioni storiche, fonti alle quali Di Crescenzo si approccia non solo in qualità di pianista, ma anche di musicologo. Parallelamente gli studi musicali, infatti, si è formato presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia-Cremona e attualmente è specializzando in Musicologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma.

Leggi l’articolo: http://www.farecultura.net/wordpress/musica-e-danza/5140/martinafranca-ta-simone-di-crescenzo-un-pianista-per-rossini/